Seguici su

  • RakuTube
  • Flickr
  • Facebook

EVENTI EDIZIONE 2018

Forse altre cose si aggiungeranno!!

 

GLI ARTISTI DI STRADA
Anche nel nostro festival non potevano mancare gli artisti di strada: le esibizioni saranno molte e varie con  l'unica costante di offrire al pubblico  diversi  momenti d'intrattenimento. Spettacoli di giocoleria, musicali, clown, arte circense, cantastorie, trampolieri animeranno  alcuni luoghi di  Cento che si trasformerà in un grande Teatro all’aperto.
Tra i molti artisti avremo  giocolieri e prestigiatori, il Blink Circus istallazione d'arte unica al mondo, Roberto cantastorie, Mariangela con i Tarocchi,
 Arianna  con i suoi singolari e incredibili ritratti, Marika capace di trasformare la materia in opera d’arte, Maria ( Associazione Culturale Babylonbus ) e Teresa

( della Piccola Compagnia dell’Airone) che incanteranno i bambini con le le loro bellissime storie, e molti altri ancora che sapranno divertire grandi e bambini.

Dove: lungo i luoghi del Festival. Nel Info point di piazza Guercino saranno indicati orari e luoghi 

Quando: Venerdì 15 Giugno dalle 18,00 alle 22,00 - Sabato 16 e Domenica 17 dalle 10,00 alle 22,00 

 

MOSTRA FOTOGRAFICA COLLETTIVA:

In occasione della seconda edizione del Festival “Contemplazioni”, nelle bellissime sala della Fondazione Zanandrea alcuni fotografi  del nostro territorio presenteranno  al pubblico i loro lavori.  

Sarà possibile ammirare una raccolta di eventi, personaggi, paesaggi, immortalati dalla macchina fotografica di Lauro Govoni, Chiara Cananzi e molti altri ancora.
Dove: Fondazione Zanandrea Via U.Bassi,49

Quando: Inaugurazione Venerdi 15 Giugno ore 17,00  aperto sino alle 20,00

               Sabato 16 e Domenica 17 dalle 10,00 alle 12,00 e  dalle 16,30 alle 19,30

MOSTRA PITTORI

Per il secondo anno consecutivo  Pittori come Flavio Biagi, Yuri Guaraldi, Marika Santi, Elisabetta Melotti, Maria Francesca Melloni, Arianna Castellazzi, si riuniranno di nuovo per presentare al pubblico  le loro opere. Sarà possibile ammirare  una raccolta di quadri realizzati dalle mani esperte di artisti desiderosi di far ammirare la loro espressione dei “ TABU’” 

Dove: Fondazione Zanandrea Via U.Bassi,49

Quando: Inaugurazione Venerdi 15 Giugno ore 17,00  aperto sino alle 20,00

               Sabato 16 e Domenica 17 dalle 10,00 alle 12,00 e  dalle 16,30 alle 19,30

MERCATI OGGETTI DIMENTICATI:

Un mercato dove sarà possibile vendere e acquistare cianfrusaglie in buono stato, pezzi pregiati per i collezionisti più incalliti o semplicemente trascorrere un pomeriggio di incontri tra amici e passeggiate tra le curiosità.

Dove: Piazza Guercino e vie limitrofe

Quando: da Sabato 16 Giugno a Domenica 17 dalle 10,00 alle 22,00 

OPEN SKY MARKET:

ANCHE GLI OGGETTI RACCONTANO UNA STORIA…..

storia di un’istallazione per le vie del paese
L’oggetto non è unicamente la sua forma. Si intende per oggetto il suo significato: il significato è la sua narrazione. 
Immaginiamo un mercato all’ aria aperta per le vie del paese. Le cose non costano si trovano li’ ad aspettare l’ ospite. Un dono. Una riflessione sul consumo e su cosa veramente ci appartiene. Una critica all’ accumulo. Una  necessità  di creare relazioni.
Tutto inizia da una piccola esigenza. Fare pulizia pensando però che  quello che non e’  più importante per te lo è per altri, e quindi si crea una possibilità per l’oggetto di esistere ancora; vogliamo realizzare  una performance per le strade del paese grazie alla quale restituire vita a oggetti  inutilizzati, o regalandogliene una seconda tutta differente. Viviamo in un surplus di oggetti, souvenir, ricordi che una volta esaurita la loro energia iniziale non sono più legati ad un’  azione  o a un tempo che abbiamo vissuto. Nonostante tutto  ci dispiace gettarli perché connessi a quell’ istante dove li abbiamo posseduti, comprati, esposti, usati.
Sembra di vedere quel filo invisibile che potrebbe condurli agli uomini, alle donne, ai bambini che li useranno ancora dando loro un nuovo significato.
E’ il momento del ritrovamento, della scoperta, della  scelta di  prendere quell’ oggetto che lo investirà di rinnovata energia,  facendolo divenire  momento, azione, pensiero NUOVO capace di produrre piccoli accadimenti .

Dove: Piazza Guercino e vie limitrofe

Quando: da Sabato 16 Giugno a Domenica 17 dalle 10,00 alle 22,00

GIOCHI IN PIAZZA

"I giochi di una volta erano passatempi dettati da un ritmo di vita naturale e salutare, tutti da vivere all'aria aperta. Con la fantasia si volava e i bambini, futuri uomini, sognavano grandi avventure e diventavano per qualche istante personaggi eroici. I giochi erano semplici, per lo più fatti con pezzi di legno, pazienza e fantasia."

L'intento di questa animazione è quello di tenere vivo il ricordo della tradizione del gioco popolare dove grandi e piccoli potranno cimentarsi in coppia o a squadre in appassionanti gare di abilità e precisione.

E proprio come un tempo, sono gli adulti ad insegnare ai bambini le regole dei giochi creando un momento di sana condivisione tra genitori e figli, tra nonni e nipoti grazie all’impiego di materiali semplici che diventano giocattoli.

Con legno, carta, creatività e fantasia Paride Guaraldi ha realizzato diversi giochi che saranno messi a disposizione dei bambini.

Dove: Piazza Guercino 

Quando: da Sabato 16 Giugno a Domenica 17 dalle 10,00 alle 19,00 

LA BIBLIOTECA VIVENTE

Prendete in prestito un pregiudizio e guardatelo in faccia per pochi minuti

Biblioteca vivente è uno strumento ideato per rompere stereotipi e diffidenze promuovendo la conoscenza e il dialogo.  Si tratta di una riproposizione de  “La Biblioteca vivente”, esperienza nata nel 2000 su iniziativa dell'ONG Stop the Violence, la quale, da allora ha girato molte città europee.

Nel percorso che si intende proporre, le classi verranno condotte all’interno di una sorta di biblioteca alternativa composta da lettori, bibliotecari e da un catalogo di titoli.

I Libri non sono né attori, né depositari di saperi o difensori di categoria, ma semplicemente uomini e donne che raccontano se stessi, mettendosi in gioco e rispondendo alle domande dei lettori per soddisfare le loro curiosità.

Utilizzando un linguaggio ed una serie di procedure “bibliotecarie”, si intende favorire il dialogo tra alunni e alunne, cittadini e persone che fanno parte di gruppi sociali poco conosciuti e verso cui esistono forti stereotipi e pregiudizi.

 

Il progetto si rivolge alla cittadinanza  snodandosi attorno ai temi del pregiudizio e della discriminazione con l’obiettivo di smontare i principali pregiudizi rappresentati attraverso un catalogo di libri viventi.
 

Dove: Fondazione Zanandrea Via U.Bassi,49

Quando: Domenica 17 dalle 10,00 alle 12,00 

 
 
mostra fotografica collettiva
 
 
 

Laboratori e Seminari

 

Per iscrizioni e informazioni sui costi dei laboratori scrivere o contattare i numeri dell'organizzazione.

 
 
 
maschera, laboratorio maschere
 

Workshop di ritratto

basi della proporzioni facciali, schizzo di fronte ( se avremo tempo anche di profilo ) e alcuni cenni sul ritratto in movimento e sulle espressioni.

lavoreremo principalmente a matita e carboncino all'inizio, poi ci sarà un momento di ritratto libero in cui ognuno potrà usare la tecnica che vuole, cercherò di seguire tutti e di dare consigli a ognuno.

focus se rimane tempo sull'acquerello o su un altra tecnica a richiesta.

Conduttrice: Arianna Castellazzi

Partecipanti: un massimo di 15.

Dove: Fondazione Zanandrea Via U.Bassi,49

Quando: Domenica 17 dalle 15,00 alle 18,00 

Ulteriori Info

LABORATORIO KINTSUGI: “L’arte di valorizzare le cicatrici”
Il termine “Kintsugi” dal giapponese significa letteralmente “riparare con l’oro”. Questa pratica consiste nell’utilizzo di metalli preziosi quali oro e argento per “saldare” i frammenti di oggetti di ceramica, riparandoli. La tecnica del Kintsugi consente così di trasformare degli oggetti rotti in “oggetti preziosi” sia dal punto di vista economico che da un punto di vista artistico, perché  ogni ceramica riparata si ri-presenta con una nuova veste . Secondo questa pratica possiamo considerare l’imperfezione come un luogo privilegiato da cui può nascere qualche cosa di nuovo ancora più pregiato.
Una vera e propria metafora della nostra vita; a chi non è mai capitato di subire rotture e/o ferite? 
La vita porta insieme integrità e rottura, ricomposizione e costante mutamento. Così anche le ferite possono portare ad acquisire una nuova bellezza e preziosità.

Conduttrice: Dott.ssa Mariangela Gottardi – Counselor sistemico

Partecipanti: da 2 a un massimo di 7.

Dove: Aula Palazzo del Governatore, Piazza del Guercino 

Quando: Sabato 16 dalle 15,00 alle 18,00 

Ulteriori Info

 


LABORATORIO: l’utilizzo delle maschere nel Teatro
Se ci fermiamo a guardare le persone riconosciamo molte volte l'umore e l'emozione che hanno senza dover parlare ?
Quando ci nasce un’ emozione è il nostro corpo che reagisce o prima usiamo le parole?
Durante i giorni di laboratorio cercheremo insieme la strada per emozionare noi e le persone che ci osservano, senza usare le parole;  cercheremo di abbandonarci alla  maschera..
Lavoreremo prima di tutto su di noi dal movimento, le  emozioni  che ne scaturiranno ,  quali reazioni saranno in grado di muovere. 
Lavoreremo in gruppo per ascoltare , divertirci , fidarci , lasciarsi cambiare, agire , reagire. 
Sarà la maschera  a far vivere il nostro personaggio.
Al termine delle due giornate per chi vuole (ma spero tutti ) è prevista una breve  esibizione finale per far conoscere i “nostri personaggi “.

Conduttore: Giacomo "Giappo" Bonetti

Partecipanti: da 5 a un massimo di 15

Dove: Cinema Don Zucchini, Via Guercino,19

Quando: Sabato 16 e Domenica 17 dalle 10,00 alle 17,00  con pausa pranzo.

Note: Vestiti comodi - Esito laboratorio Domenica 17 alle ore 17,30.

Ulteriori Info

LA SCATOLA DEI SEGRETI

Laboratorio di disegno per bambini dai 7 ai 12 anni.

Partiremo dal soggetto/oggetto dei nostri desideri che non verrà narrato, ma sottratto alla comprensione degli altri attraverso la scelta di una sola parola: amicizia? ricchezza? bacio? telefono? sigaretta? forza? ribellione? voce?....
Dentro alla scatola ( che diverrà una sorta di scultura decorata con materiali quali carte, stoffe ecc...) costruiremo un piccolo ambiente /altarino in cui vivrà questo desiderio in modo tale da non dimenticarcelo nel tempo, per dare concretezza a quello che siamo ora e che rischia di essere dimenticato domani, nella crescita.
Potrà essere disegnato, suggerito da fotografie (metterò a disposizione dei giornali illustrati) o dei materiali che possano richiamare il desiderio personale di ogni partecipante.
Diventerà una sorta di diario segreto ma comprensibile solo a chi lo ha realizzato.

Conduttrice: Sabrina Cavicchi

Quando: Sabato 16 Giugno dalle ore 10,00 alle 12,30

Dove: Aula Palazzo del Governatore

Ulteriori Info

SEMINARIO  “ Come riconoscere le espressioni del viso”
Il volto umano rappresenta la parte più comunicativa di ognuno di noi, per questo potrebbe essere utile cogliere quei segnali che solitamente non siamo abituati a notare. Il seminario proposto potrà fornire alcuni strumenti che ci permetteranno di gestire meglio le relazioni sociali.
In particolare i temi trattati saranno:
 - brevi accenni della comunicazione non verbale;
 - l’università delle emozioni;
 - anatomia facciale;
 - il metodo F.A.C.S. (Facial Action Coding System)
 - le sei emozioni primarie;
 - gli indicatori della menzogna.

Il seminario si rivolge a tutte quelle persone che desiderano migliorare la comunicazione interpersonale e incrementare la capacità di cogliere le sfumature che ogni situazione offre.

Conduttore: Dott. Roberto Bagni

Partecipanti: sino ad esaurimento dei posti a sedere

Dove:  Att.ne spostata in Galleria Bonzagni - Palazzo del Governatore - 

Quando: Sabato 16 dalle 15,00 alle 18,00.

Ulteriori Info