Gli eventi ...

Edizione 2017

MOSTRA FOTOGRAFICA COLLETTIVA

Non è cosa usuale che alcuni fotografi del nostro territorio si riuniscano per presentare al pubblico i loro lavori; così per alcuni giorni del Festival sarà possibile ammirare una raccolta di eventi, personaggi, paesaggi, immortalati dalla macchina fotografica di Paolo Cortesi, Lauro Govoni e Luca Fortini.

LUOGO: presso una sala messa a disposizione dalla Fondazione Zanandrea

Data: da Venerdì 16  Giugno a Domenica 18 dalle 15 alle 19

MOSTRA “00:31”

A cura del Liceo Artistico “Dosso Dossi” di Ferrara

“Sapere Aude! Abbi il coraggio di servirti del tuo intelletto!”

L’affermazione di Immanuel Kant, filosofo tedesco del Settecento, è stato lo stimolo alla riflessione di alcune classi del Liceo Dosso Dossi di Ferrara, che hanno ritenuto importante conoscere quali diritti e doveri comporta far parte della cittadinanza in un mondo in continuo mutamento.

Così sono stati “ispezionati “i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani; ad alcuni articoli sono stati associati dei personaggi storici che hanno difeso e divulgato i valori enunciati. Ad altri sono stati collegati film o avvenimenti riconducibili al tema trattato dal relativo articolo. L’uso del Pittogramma ( disegno o simbolo stilizzato in uno o più colori), rende la mostra ancora più interessante e innovativa.

Tuttavia per i ragazzi mancava qualcosa: se la Dichiarazione è stata fatta per difendere la vita, perché l’acqua viene messa in secondo piano? E’ stato quindi necessario aggiungere un 31esimo articolo, per difendere l’elemento fondamentale della vita, che oggi scarseggia sempre di più.

LUOGO: presso una sala della Rocca di Cento

DATA: da Lunedì 12 Giugno a Domenica 18 dalle 15 alle 19.

MOSTRA PITTORI (Flavio Biagi - Arianna Castellazzi - Yuri Guaraldi - Maria F. Melloni - Elisabetta Melotti)

Per la prima volta a Cento alcuni Pittori  del nostro territorio si sono riuniti per presentare al pubblico i loro lavori; per alcuni giorni del Festival sarà possibile ammirare una raccolta di quadri realizzati dalle mani esperte di artisti desiderosi di far conoscere i segreti del nostro territorio.

LUOGO: presso una sala messa a disposizione dalla Fondazione Zanandrea 

DATA: da Venerdì 16 Giugno a Domenica 18 dalle 15 alle 19

PROIEZIONE VIDEO PROGETTO FESTIVAL

Grazie al lavoro di  Paride Guaraldi,  che in questi mesi ha avuto un ruolo fondamentale nell’organizzazione e realizzazione della Festa, è stato creato un video che presenta gli avvenimenti più importanti dell’intero progetto, cominciato già  nel mese di Ottobre 2016.

Incontri, performance, letture, laboratori verranno presentati al pubblico a testimonianza di un percorso lungo, intenso e carico di  momenti emozionanti.

LUOGO: presso una sala messa a disposizione dalla Fondazione Zanandrea 

DATA: da Venerdì 16  Giugno a Domenica 18 dalle 15 alle 19

LABORATORIO ARTI VISIVE RITRATTISTA

L’artista Arianna Castellazzi  sarà a disposizione per realizzare ritratti  a chiunque lo desiderasse.

LUOGO: Aula didattica Palazzo del Governatore  

COSTO: Offerta libera su richiesta del ritratto.

LABORATORIO DI CERAMICA

LUOGO: Aula didattica Palazzo del Governatore oppure portico di P.zza Guercino

COSTO: 5 Euro a titolo di rimborso spese di materiale.

LABORATORIO DI PITTURA SU DIAPOSITIVA

"CONTEMPLAZIONI DELLE PICCOLE COSE"

Laboratorio di ricerca, osservazione e assemblaggio di piccoli materiali come plastiche colorate, opache e trasparenti, retina, filo, pizzo, foglie, ecc.

Il fascino di questa esperienza è nell'idea di creare una piccola opera d'arte tascabile chiusa dentro al telaio della diapositiva e che, proiettata dalla luce, sorprenda per la metamorfosi dell'immagine e dei materiali da piccolo a grande formato.

CONDUTTORE: Artista Sabrina Cavicchi

LUOGO: Piazza Guercino, Cento

COSTO : 5 euro a titolo di rimborso spese materiale

LABORATORIO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE (I° e II° parte)

IMPROWORLD, workshop di introduzione all'improvvisazione - LOCANDINA

L’improvvisazione teatrale è l'arte di creare storie, personaggi e ambientazioni senza un copione, una scenografia, un regista o costumi. L'improvvisatore è lui stesso regista, attore e scenografo (e a volte scenografia) ed è in grado, grazie alla sua creatività e alla tecnica, di realizzare da pochi elementi la magia di una scena che sarà unica e irripetibile. In questo workshop impareremo cos'è l'improvvisazione teatrale e le sue regole base partendo dalla fiducia, dall'ascolto e da alcune facili tecniche fino ad arrivare a costruire su un palco brevi improvvisazioni.

CONDUTTORE: Gianluca Esposito

Vive a Sala Bolognese. Dal 2005 è entrato nel loop dell’improvvisazione da cui probabilmente non uscirà più. Ha provato molti format: match di improvvisazione, Imprò, long form di improvvisazione, jam di improvvisazione nei locali, ecc. Da poco si cimenta anche nella prosa e nel frattempo fa formazione all'improvvisazione per adulti e ragazzi.

LUOGO: ritrovo dei partecipanti alla Rocca di Cento

COSTO: 8/10 euro in base al numero dei partecipanti a titolo di rimborso spese di materiale.

NUMERO PARTECIPANTI:  da 7 a 20

MATERIALI: vestiti comodi

LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA (I° e II° parte) LOCANDINA

Il laboratorio si rivolge a tutti coloro che aspirano prendere contatto con la Scrittura Creativa, cioè hanno il desiderio, e il piacere, di ‘creare’ con le parole, per dare vita a storie attraverso le quali esprimere sentimenti, sogni, fantasie…

Si rivolge anche a chi ha già qualcosa nel ‘cassetto’, per verificarne la correttezza tecnica.

E’ prevista:

  • una breve introduzione per spiegare cosa sia la Scrittura Creativa;

  • l’illustrazione delle linee guida per costruire una storia e le tecniche basilari per realizzarla correttamente;

  • una breve esercitazione scritta, per chi lo desideri, (ad esempio un incipit accattivante) concluderà il laboratorio.

Chi vorrà potrà sottoporre alla conduttrice un proprio lavoro per una lettura di verifica.

CONDUTTRICE: Giovanna Pierantoni

LUOGO: Sala Zarri del Palazzo del Governatore

COSTO: 8/10 euro in base al numero dei partecipanti a titolo di rimborso spese di materiale

NUMERO PARTECIPANTI: da 5 a un massimo di 15. Il laboratorio si rivolge a un pubblico adulto

MATERIALI: Carta e penna.

LABORATORIO KINTSUGI: “L’arte di valorizzare le cicatrici”

Il termine “Kintsugi” dal giapponese significa letteralmente “riparare con l’oro”. Questa pratica consiste nell’utilizzo di metalli preziosi quali oro e argento per “saldare” i frammenti di oggetti di ceramica, riparandoli. La tecnica del Kintsugi consente così di trasformare degli oggetti rotti in “oggetti preziosi” sia dal punto di vista economico che da un punto di vista artistico, perché  ogni ceramica riparata si ripresenta con una nuova veste. Secondo questa pratica possiamo considerare l’imperfezione come un luogo privilegiato da cui può nascere qualche cosa di nuovo ancora più pregiato.

Una vera e propria metafora della nostra vita; a chi non è mai capitato di subire rotture e/o ferite?

La vita porta insieme integrità e rottura, ricomposizione e costante mutamento. Così anche le ferite possono portare ad acquisire una nuova bellezza e preziosità.

CONDUTTRICE: Dott.ssa Mariangela Gottardi – Counselor sistemico

LUOGO: Aula didattica Palazzo del Governatore

COSTO: 15 Euro come rimborso materiale che in questo laboratorio è molto costoso

NUMERO PARTECIPANTI: da 2 a un massimo di 7

MATERIALI: saranno forniti dall’organizzazione

 

LABORATORIO DI BALLO OVER 50: "Signum"

Un corpo che vive e danza racconta sempre segni di miracolosa esperienza. "Signum" dal latino significa segno e miracolo. Ciò che si propone è un'esperienza di danza oltre gli stereotopi, rivolto a persone di età matura senza limiti, che ha finalità di esplorare le memorie e i vissuti del corpo e delle proprie originalità attraverso un breve percorso composto da esercizi e pratiche che favoriscono flessibilità, benessere e scoperta dell'espressività. Esercizi che donino un equilibrio di energia e armonia psicofisica.

CONDUTTRICE: Elisa Mucchi

LUOGO: Giardino della fondazione Zanandrea (Cento)

COSTO: Offerta libera

NUMERO PARTECIPANTI: da un minimo di 10

MATERIALI: si raccomanda vestiti comodi

SEMINARIO  “ Come riconoscere le emozioni del viso”

Il volto umano rappresenta la parte più comunicativa di ognuno di noi, per questo potrebbe essere utile cogliere quei segnali che solitamente non siamo abituati a notare. Il seminario proposto potrà fornire alcuni strumenti che ci permetteranno di gestire meglio le relazioni sociali.

In particolare i temi trattati saranno:

  • brevi accenni della comunicazione non verbale;

  • l’università delle emozioni;

  • anatomia facciale;

  • il metodo F.A.C.S. (Facial Action Coding System)

  • le sei emozioni primarie;

  • gli indicatori della menzogna.

Il seminario si rivolge a tutte quelle persone che desiderano migliorare la comunicazione interpersonale e incrementare la capacità di cogliere le sfumature che ogni situazione offre.

CONDUTTORE: Dott. Roberto Bagni

LUOGO: Sala Zarri del Palazzo del Governatore

COSTO: offerta libera

NUMERO PARTECIPANTI: illimitato

GLI ARTISTI DI STRADA

Anche nel nostro festival non potevano mancare gli artisti di strada: le esibizioni saranno molte e varie con  l'unica costante di offrire al pubblico  diversi  momenti d'intrattenimento. Spettacoli di giocoleria, musicali, clown, arte circense, cantastorie, trampolieri animeranno  alcuni luoghi di  Cento che si trasformerà in un grande Teatro all’aperto.

Tra i molti artisti avremo Francesca e Aivja’ giocolieri e funanboli, Arianna  con i suoi singolari e incredibili ritratti, Marika capace di trasformare la materia in opera d’arte, Maria che incanterà i bambini con le sue storie ( Associazione Culturale Babylombus), e molti altri ancora che sapranno divertire grandi e bambini.

In caso di maltempo l’artista Arianna Castellazzi  sarà a disposizione per realizzare ritratti  all’interno del palazzo del Governatore nell’Aula Didattica

LUOGO: lungo i luoghi del Festival.

 

MERCATI OGGETTI DIMENTICATI

Un mercato dove sarà possibile vendere e acquistare cianfrusaglie in buono stato, pezzi pregiati per i collezionisti più incalliti o semplicemente trascorrere un pomeriggio di incontri tra amici e passeggiate tra le curiosità.

LUOGO: Via Guercino e Piazzale della Rocca.

OPEN SKY MARKET

ANCHE GLI OGGETTI RACCONTANO UNA STORIA

storia di un’istallazione per le vie del paese

L’oggetto non è unicamente la sua forma. Si intende per oggetto il suo significato: il significato è la sua narrazione. Immaginiamo un mercato all’aria aperta per le vie del paese. Le cose non costano si trovano li ad aspettare l’ ospite. Un dono. Una riflessione sul consumo e su cosa veramente ci appartiene. Una critica all’accumulo. Una  necessità di creare relazioni.

Tutto inizia da una piccola esigenza. Fare pulizia pensando però che  quello che non e’  più importante per te lo è per altri, e quindi si crea una possibilità per l’oggetto di esistere ancora; vogliamo realizzare  una performance per le strade del paese grazie alla quale restituire vita a oggetti  inutilizzati, o regalandogliene una seconda tutta differente. Viviamo in un surplus di oggetti, souvenir, ricordi che una volta esaurita la loro energia iniziale non sono più legati ad un’  azione o a un tempo che abbiamo vissuto. Nonostante tutto  ci dispiace gettarli perché connessi a quell’istante dove li abbiamo posseduti, comprati, esposti, usati.

Sembra di vedere quel filo invisibile che potrebbe condurli agli uomini, alle donne, ai bambini che li useranno ancora dando loro un nuovo significato.

E’ il momento del ritrovamento, della scoperta, della scelta di prendere quell’oggetto che lo investirà di rinnovata energia,  facendolo divenire momento, azione, pensiero NUOVO capace di produrre piccoli accadimenti .

Non e’ un riuso, ne’ un riciclo, nemmeno un abbandono ma la possibilità di  creare  NUOVE STORIE DA RACCONTARE.

LUOGO: Lungo del vie del Festival

Realizzazione a cura di Elena Turchi e Alessandro Fantechi Direttori della Scuola di Teatro sociale "Isole Comprese " di Firenze.

MOVIMENTI COLORATI

Un laboratorio tutto nuovo per bambini e ragazzi, che coniuga tecniche teatrali con spunti presi in prestito da movimento/danza/arti grafiche

CONDUTTORE: Daniela Bises e Francesca Sedda, operatrici teatrali di associazione RAKU.

LUOGO: P.zza Guercino

DESTINATARI: bambini 6/10 anni - 11/13 in gruppi diversi

NUMERO PARTECIPANTI: minimo 6 max 15 per gruppo

LOCANDINA: scaricala qui